I 3 teatri di Agrigento

Agrigento ha tre teatri: il Luigi Pirandello, quello della Posta ed un terzo all’aperto, nel cuore della Valle dei Templi.

  • Teatro Luigi Pirandello: al prestigioso teatro si ha accesso per mezzo del chiostro del Palazzo dei Giganti. Un tempo dedicato alla Regina Margherita, fu innalzato nel 1870 e aperto nel 1881. L’odierna dedica a Luigi Pirandello fu decretata per celebrare il decimo anniversario della morte del Premio Nobel. La decorazione più ricca di significato del teatro è indubbiamente il sipario, che rappresenta l’audace atleta akragantino Esseneto che torna trionfatore da Elea e dipinto dal pittore messinese Luigi Queriam. Il soffitto e il frontale dei palchi è invece opera dei tre artisti milanesi Giuseppe Sacco, Giovanni Belloni e Antonio Tavella. La progettazione dell’opera è dell’agrigentino Dionisio Sciascia con il prestigioso apporto di Giambattista Basile.
  • Teatro della Posta Vecchia: il piccolo teatro è negli immobili che furono dati in locazione dal Marchese Giambertoni alle Regie Poste e Telegrafi.
  • Teatro della Valle dei Templi: situato nel cuore del Parco Archeologico della Valle dei Templi in un’affascinante contesto.